20/07/2021 TREVISO – Covid, un ragazzo di appena 17 anni è ricoverato in Pneumologia a Vittorio Veneto, mentre rispetto ai due focolai di Jesolo e Treviso che hanno coinvolto 30 giovani, arriva la conferma che si tratta di variante delta. || E’ un ragazzo neppure maggiorenne, 17 anni appena, il nuovo ricoverato per Covid nella Marca. Il giovanissimo, ha fatto sapere il direttore generale dell’Ulss 2 Francesco Benazzi, è seguito dai medici della Pneumologia di Vittorio Veneto. 109 oggi i nuovi contagiati nel Trevigiano, mentre si stanno via via negativizzando i 30 giovani che si sono infettati a Jesolo, in occasione della semifinale dell’Italia, e a una cena privata, a Treviso, il venerdì precedente. L’Ulss, in base all’ordinanza regionale, sta intanto lavorando alla predisposizione del punto tamponi all’aeroporto “Canova” per monitorare i turisti di rientro dai Paesi a rischio. E se un turista sbarcato a Treviso per iniziare la sua vacanza dovesse risultare positivo, sarà posto in isolamento nei covid hospital di Valdobbiadene e Motta.Infine la questione sanitari no vax. Domani la commissione consegnerà a Benazzi i nominativi di medici e infermieri che non vogliono immunizzarsi: avranno cinque giorni per adeguarsi, pena la sospensione. Il rischio però è quello di lasciare sguarniti interi reparti. – Intervistati FRANCESCO BENAZZI (Direttore generale Ulss 2) (Servizio di Lina Paronetto)


videoid(iS2OU9GQnZE)finevideoid-categoria(a3treviso)finecategoria