20/07/2021 TREVISO – In via Capodistria, dove almeno il 50% degli appartamenti è sfitto, le attività commerciali hanno abbandonato e c’è una vera e propria discarica a cielo aperto. L’ex consigliere Renosto torna a chiedere un interessamento da parte del Comune di Treviso. || Prezzi troppo alti come base di vendita per gli appartamenti di via Capodistria, e cosi chi non ha comprato ha lasciato, ed almeno il 50% dei locali è sfitto. Un quadrante importante che rischia di diventare un ghetto sul quale ancora una volta l’ex consigliere Enrico Renosto torna a chiedere l’attenzione del Comune di Treviso. La proposta, un accordo tra Comune e Inps per la compravendita a prezzi agevolati degli appartamenti per cederli in affitto a giovani coppie, la dislocazione di attività e servizi, insomma un piano per strappare via Capodistria dal degrado in cui sta precipitando, e le immagini raccontano questo inesorabile decadimento sotto gli occhi di almeno 3000 condomini. A pochi passi nell’area abbandonata c’è una discarica a cielo aperto. – Intervistati ENRICO RENOSTO (ASS. QUARTIERI VIVI E ATTIVI) (Servizio di Anna De Roberto)


videoid(zEKerXnBbgw)finevideoid-categoria(a3treviso)finecategoria