17/07/2021 TREVISO – Primo protocollo in Italia per lo sviluppo di programmazioni musicali e a supporto di nuove partite Iva in ambito musicale. La camera di Commercio stanzia 90mila euro per l’accordo di collaborazione con il Conservatorio Steffàni || Ripartire dalle professioni musicali, promuovendole nell’ottica del recupero di attrattività del territorio. Per questo si rinnova il protocollo triennale siglato da camera di commercio Treviso Belluno con lo stanziamento dell’ente di 90mila euro e altrettanti messi dal Conservatorio Steffani in termini di professionalità a servizio. Nel primo triennio sono stati realizzati 45 eventi e progetti rivolti ai giovani in cui si co-finanzia una realtà internazionale che vanta 500 studenti. Obiettivo: realizzare il sogno imprenditoriale di fare musica supportando nuove partite iva in ambito musicale. E il 21 luglio si svolgerà un concerto dedicato proprio alle partite Iva. E parallelamente al lavoro sul “contenuto” – ha sottolineato Stefano Marcon nelle vesti di sindaco di Castelfranco – si lavora a quello per la realizzazione del “contenitore”: il nuovo Conservatorio per cui il ministero ha approvato il progetto stanziando 10milioni di euro. – Intervistati MARIO POZZA (Presid. Unioncamere Treviso Belluno), NICOLA CLAUDIO (Presid. Conservatorio Musicale Steffani), STEFANO CANAZZA (Direttore Conservatorio Musicale Steffani) (Servizio di Luisa Bertini)


videoid(n4-Z8Kq6bjY)finevideoid-categoria(a3treviso)finecategoria