15/07/2021 TREVISO – Carenza di infermieri nelle case di riposo di Treviso e del Veneto. La Cgil è scesa in piazza stamane per tornare a chiedere alla politica una soluzione strutturale di un problema che si trascina da anni ma che è esploso con la pandemia e la fuga degli infermieri dalle Rsa agli ospedali. || Carenza di personale, soprattutto infermieristico nelle Rsa e forte preoccupazione per la tenuta dei servizi. Cgil in piazza oggi a Treviso per lanciare un grido d’allarme e chiedere alla politica di affrontare la questione in maniera strutturale.Un po’ di ossigeno dalla notizia di queste ore dell’accoglimento da parte del governo dell’ordine del giorno presentato dal deputato trevigiano Giuseppe Paolin della Lega. Il governo si è impegnato a valutare di estendere i permessi di lavoro per gli infernieri provenienti dai paesi extra Ue anche per gli anni 2022, e 2023, permessi che oggi sono validi solo fino al prossimo 31 dicembre. – Intervistati MARTA CASARIN (SEGRETARIA GENERALE FP CGIL TREVISO), STEFANO BAGNARA (SEGRETARIO FP CGIL VENETO) (Servizio di Marta Marangon)


videoid(mqgKI5-D53w)finevideoid-categoria(a3treviso)finecategoria