14/07/2021 CODOGNE’ – Una scommessa tra amici diventata un’esperienza di vita. E’ quella fatta una volta raggiunta la pensione da un sottufficiale dei carabinieri. Da Parma a Codogne’ in 12 giorni per un percorso fatto tutto a piedi. || E’ arrivato questa mattina a Codogne’ dopo aver camminato initerrottamente per 12 giorni. Mauro Turel carabiniere neo pensionato ha deciso di inauguare questo suo nuovo capitolo di vita con una paseggiata decisamente lunga. Perche’ Turel vive a Parma e per scommessa e’ venuto a trovare gli amici di Codogne’rigorosamente a piedi. Circa 300 chilometri che in macchina scorrono in poco piu’ di tre ore ma che Turel ha scelto di percorrere quasi da novello Goethe in una sorta di viaggio in Italia.Poi lungo la strada del santo il passaggio a cittadella e poi l’ultimo sforzo fino a Codogne’ dove piu’ che un arrivo e’ stato un ritorno.Un’esperienza solitaria dove non e’ servita la sua esperienza nell’arma anche se piu’ di qualcuno lungo la strada gli ha detto.Camminare per ore e ore e’ stata per Turel un’esperienza unica.Oggi l’arrivo alla meta che come il primo amore non si scorda mai cosi’ a Mauro Turel Codogne’ e’ rimasta nel cuore. – Intervistati MAURO TUREL (Carabiniere in congedo) (Servizio di Lucio Zanato)


videoid(Ct-sPXKZdOI)finevideoid-categoria(a3treviso)finecategoria