10/07/2021 TREVISO – Questa mattina in Duomo a Treviso si sono svolti i funerali di Vittorio Zanini volto storico della politica dello sport ma anche della sanita`della città. Cerimonia religiosa preceduta dal passaggio del feretro in alcune vie e piazze del centro che hanno caratterizzato il suo impegno sociale. || Precursore anche dopo la morte. Potremmo definire così Vittorio Zanini che per primo ha ricevuto un omaggio davvero particolare dalla sua Treviso. Dopo le visite in camera ardente sono stati i luoghi, i suoi luoghi a salutarlo per l`ultima volta. Scortato da una staffetta della polizia municipale il feretro è partito verso le nove e trenta dalla casa funeraria vicino al Cà Foncello. Prima sosta davanti al teatro comunale. Chiuso da anni per inagibilità fu grazie anche al suo impegno da assessore alla cultura la presa in carico di fondazione cassarmarca che né finanziò il restauro. Poi piazza Borsa dove ad attenderlo vicino alla statua di Mario Del Monaco il presidente della Camera di Commercio Mario Pozza ed un commosso Flavio Moretto che gli ha dedicato l`accenno di una delle canzoni del grande tenore che Vittorio amava tanto.…..Poi il passaggio in quella piazza dei signori che Zanini ha frequentato pressochè ogni giorno con un consiglio, una buona parola per tutti ma anche per sentire i bisogni veri della città. Immancabile il saluto allo scalone dei trecento affrontato mille e mille volte in 50 anni di impegno politico e amministrativo. Un impegno che la città ha voluto riconoscergli davanti a Cà Sugana, di fatto la sua seconda casa. Ad attenderlo il sindaco Mario Conte gli assessori Manera Zampese e Colonna Preti che, con la vedova Silvana e i prenti stretti hanno composto il piccolo corteo che ha accompagnato a piedi Vittorio Zanini fino in piazza Duomo. AD attenderlo sulla scalinata il restante consiglio e giunta comunale, ma soprattutto amici, conoscenti, compagni di quella democrazia Cristiana che Vittorio ha sempre tenuto nel cuore. Poi l`entrata in cattedrale con la fascia comunale, la maglia del treviso calcio e il gagliardetto dell`usl 9, il rito funebre i discorsi di commiato. E qui c`era davvero tutta Treviso. Dal magistrato Carlo Nordio a Giorgio Spigariol, dall`architetto Toni Follina a Giorgio Fantin, sono solo alcuni nomi di una lista infini (Servizio di Lucio Zanato)


videoid(VwVn4Nm8opU)finevideoid-categoria(a3treviso)finecategoria