08/07/2021 CONEGLIANO – La politica. Il centrodestra correrà diviso a Conegliano. Domani Zaia presenterà il candidato di Lega e Fratelli d’Italia Piero Garbellotto, ma Forza Italia ritenta con Fabio Chies. Frizioni anche a Montebelluna, dove si ritira dalla corsa a sindaco Nicola Palumbo. || La separazione – per quanto consensuale – segna comunque un solco nel centrodestra coneglianese. E’ qui, nella Città del Cima, che si gioca la partita elettorale principale della Marca.Da un lato l’ex sindaco Fabio Chies, pronto a correre con Forza Italia, dall’altro Piero Garbellotto, imprenditore e patron dell’Imoco Volley che nelle prossime ore ufficilizzerà la candidatura per Lega e fratelli d’Italia. A tenerlo a battesimo – in una conferenza stampa al Biscione – sarà lo stesso presidente Zaia.Il centrosinistra, a giorni, comunicherà il suo candidato sindaco. Tra i papabili, anche Isabella Gianelloni, già candidata dem al Senato nel 2018, che però al momento non si sbilancia.Altra partita quella di Montebelluna con la Lega che schiererà il capogruppo uscente Adalberto Bordin, mossa che ha portato Nicola Palumbo, giovane imprenditore e attuale presidente del Palio, a ritirare la propria candidatura alla guida di un centrodestra unico a trazione civica. Il suo nome era stato avanzato con una lettera appello da una cinquantina di imprenditori, “Mai ascoltato”, ha detto Palumbo. “I partiti dovrebbero ascoltare la società civile”. – Intervistati FABIO CHIES (Candidato sindaco Conegliano), ISABELLA GIANELLONI (Pd – Noi per Conegliano) (Servizio di Cristian Arboit)


videoid(U-7sZWyfD3Q)finevideoid-categoria(a3treviso)finecategoria