ANTENNA TRE | Medianordest

BELLUNO | VARIANTE DELTA, SALGONO A 3 I CASI RILEVATI NEL BELLUNESE

07/07/2021 BELLUNO – Sale a 3 il numero dei casi di variante Delta intercettati dall’Istituto Zooprofilattico delle Venezie sui tamponi inviati per il sequenziamento dall’Ulss Dolomiti. “Vaccini, tracciamento e prevenzione le parole chiave per la tutela della salute personale e collettiva” il richiamo della direttrice generale dell’azienda sanitaria, Maria Grazia Carraro. || Una turista del Nord Europa giunta nel Bellunese dopo una vacanza in Spagna e una ragazza residente nel Feltrino, per ora non collegata al focolaio sportivo-sociale insorto lo scorso 26 giugno. Sale a 3 il numero dei casi di variante Delta sequenziati dall’Istituto Zooprofilattico delle Venezie a seguito dell’analisi dei tamponi inviati dal Dipartimento di prevenzione dell’Ulss Dolomiti. Una variante che si manifesta con sintomi blandi, un banale raffreddore e qualche colpo di tosse, che tuttavia non debbono essere sottovalutati. I Covid Point di Belluno, Feltre, Agordo e Tai di Cadore sono ad accesso libero per cui l’invito è quello di non sottrarsi alla prevenzione che è tassello fondamentale per la cura della salute di tutti.Il richiamo alla responsabilità, individuale e collettiva, della direttrice Carraro vale allo stesso modo per il vaccino, al momento l’unico strumento per rallentare la circolazione del virus. – Intervistati MARIAGRAZIA CARRARO (DIRETTRICE GENERALE ULSS 1 DOLOMITI) (Servizio di Tiziana Bolognani)


videoid(2eFykEXlF_s)finevideoid-categoria(a3treviso)finecategoria

Exit mobile version