28/06/2021 PIEVE DI SOLIGO – E’ fissata per domani pomeriggio alle 16.00 a Pieve di Soligo l’ennesima assemblea dei soci della docg Conegliano Valdobbiadene. Un unico punto nell’ordine del giorno: elezione del nuovo consiglio di amministrazione. || Si preannuncia un pomeriggio di fuoco quello di domani al Careni di Piave di Soligo. Alle 16.00 si giochera’ infatti la finale per l’elezione della nuova dirigenza del consorzio superiore Conegliano Valdobbiadene. Una storia infinita fatta di contestazioni diffide, pareri di esperti pec e carte bollate. Un muro contro muro che tutti ormai chiedono crolli per il rilancio di uno dei consorzi piu’ importanti del Veneto e d’Italia. I segnali pero’ sono tutt’altro che confortanti visto che oggi l’ultimo consiglio di amministrazione via web pare si sia concluso a meta’ con alcuni membri che hanno chiuso bruscamente il collegamento rifiutandosi di andare oltre. Le regole rimarranno quelle stabilite da tempo ovvero 4 viticoltori 5 vinificatori e 6 imbottigliatori dai quali dovra’ emergere il nuovo o la nuova presidente. E qui al momento siamo gia’ oltre perche’ dalle parti gia’ si annunciano contestazioni sui possibili nuovi eletti figuriamoci sul presidente. Gia’ sfumata la sfida tutta al femminile tra Cinzia Sommariva e Elvira Bortolomiol ora tornerebbe quella di Lodovico Giustiniani gia’ presidente Veneto di Confagricoltura. Di sicuro lo sblocco di questa situazione oramai ferma da anni viene atteso non solo dalla marca ma da tutto il Veneto e non solo stanco di vedere una guerra per le poltrone. – Intervistati GIANGIACOMO GALLARATI SCOTTI BONALDI (Presidente Confagricoltura Treviso), GIANMICHELE PASSARINI (Presidente Cia Veneto) (Servizio di Lucio Zanato)


videoid(oDJBCodMEM4)finevideoid-categoria(a3treviso)finecategoria