28/06/2021 MOGLIANO VENETO – Il sindaco di Mogliano Davide Bortolato traccia le analogie tra l’omicidio di Moriago e l’aggressione alla sua concittadina Marta Novello, a marzo. E invita le famiglie a segnalare le situazioni che giudicano a rischio. || Le coltellate, la violenza con cui Fabrizio Biscaro si è scagliato contro Elisa Campeol, all’Isola dei morti di Moriago, uccidendola, riporta alla mente l’aggressione subita a fine marzo da Marta Novello a Marocco di Mogliano per mano di un ragazzo di appena 15 anni. Anche qui, se non fossero intervenuti due operai di passaggio, si sarebbe potuta consumare una tragedia inspiegabile. L’aggressione a Marta da parte di un adolescente da tutti descritto mite, lo dimostra. «Anche in quel caso – dice il sindaco Davide Bortolato – Le strutture, dice Bortolato, ci sono, la differenza la fa l’occhio vigile delle famiglie rispetto ai singoli casi. – Intervistati DAVIDE BORTOLATO (Sindaco di Mogliano Veneto) (Servizio di Lina Paronetto)


videoid(-pOe7QC0D80)finevideoid-categoria(a3veneto)finecategoria