23/06/2021 JESOLO – La movida a Jesolo continua a preoccupare.L’ Amministrazione pensa di mandare per le spiaggie e le strade degli ‘educatori’, per cercare di sensibilizzare i giovani. || Si ubriacano, si picchiano, rompono bottiglie, lanciano sedie e tavolini. la movida a Jesolo, dopo la riapertura dei locali e la ripresa della vita sociale sta creando malumori fra turisti e residenti. Oltre a preoccupare il Sindaco Valerio Zoggia. I rinforzi delle forze dell’ordine sono arrivati lo scorso fine settimana, ma la preoccupazione rimane, le criticità aumentano dopo che i controlli da una certa ora diminuiscono. “Una volta in piazza Mazzini si andava per trovarsi la morosa, ora ci vanno per fare a botte.” Ci dicono per strada. “I giovani dovrebbero essere più educati quando si ritrovano con gli amici.”Per la linea dura nei confronti di chi non rispetta le regole non sono solo gli anziani.00709.MTS 24 punire 27 regolamenti Zogggia ha firmato un’ordinanza che vieta la vendita e il consumo di alcol dalle 16 alle 6, sia per strada che in spiaggia. Si può bere ai tavolini dei locali, tutto il resto è vietato. L’Amministrazione pensa persino di chiudere piazza Mazzini, o tratti di lungomare. Intanto si pensa ad altre soluzioni.7 49 dal 8 15 gruppetti 15 50 sto facendo 16 23 cose – Intervistati VALERIO ZOGGIA (Sindaco di Jesolo) (Servizio di Nicola Marcato)


videoid(ffbllrutGaE)finevideoid-categoria(a3venezia)finecategoria