23/06/2021 VENEZIA – La ripartenza post Covid del Veneto passa anche per la cultura, a Palazzo Balbi a Venezia, è stato presentata la nuova edizione di Reteventi frutto di un accordo di programma tra la Regione, le sei province venete e la Città Metropolitana di Venezia. || Promuovere l’offerta culturale creando rete tra i vari soggetti, pubblici e privati, che organizzano le attività e valorizzano il patrimonio storico, architettonico ed ambientale di ciascuna provincia. Ideato e coordinato dalla Regione Veneto, che ha anche contribuito con 140mila euro, il progetto RetEventi, nato nel 2010, è frutto di un accordo di programma tra Regione Veneto, le sei province venete e la Città Metropolitana di Venezia.Gli eventi in programma a tutt’oggi sono quasi 150, alcuni articolati in più manifestazioni: nei territori ci saranno centinaia di appuntamenti, con una pluralità di discipline, che permetteranno di assicurare anche al Comune più piccolo un’offerta culturale di altissimo pregio”.Ciascuna amministrazione ha trasmesso alla Regione gli appuntamenti, previsti per l’anno in corso, dedicati alla musica, all’arte, al teatro, alla danza, tutti eventi ricchi di reminiscenze storiche e rievocazioni delle tradizioni locali. – Intervistati CRISTIANO CORAZZARI (ASSESSORE CULTURA REGIONE VENETO) (Servizio di Filippo Fois)


videoid(B2HlEwBSUi8)finevideoid-categoria(a3venezia)finecategoria