23/06/2021 VENEZIA – La lotta al riciclaggio e alle infiltrazioni della malavita organizzata sono state tra le priorità della Guardia di Finanza a Venezia e in Veneto. In occasione dell’anniversario di fondazione, un bilancio dell’attività nel 2020. || Il contrasto alla criminalità organizzata ed economico finanziaria, rappresenta un’attività di rilevanza assoluta per la Guardia di Finanza del Veneto e del Triveneto, ancora di più ora: in una scenario post pandemica nel quale la sicurezza economico finanziaria richiede particolare tutela. A Venezia il 247° anniversario di fondazione della Guardia di Finanza è stato occasione per tracciare un bilancio del 2020, dei risultati conseguiti e delle nuove sfide. Il valore del riciclaggio accertato dalla Guardia di Finanza nel 2020 in Veneto è di quasi 193 milioni di euro attraverso 57 indagini che hanno portato a 242 denunce per riciclaggio e auto riciclaggio. Sempre nel 2020 la Guardia di Finanza del Veneto ha eseguito quasi 30mila interventi ispettivi e più di 3.000 indagini. Il riscontro di 800 reati fiscali ha portato a 1200 denunce e 18 arresti. – Intervistati GEN. BRUNO BURATTI (COMANDANTE INTERREGIONALE ITALIA NORD ORIENTALE GUARDIA DI FINANZA), GEN. GIOVANNI MAINOLFI (COMANDANTE GUARDIA DI FINANZA VENETO) (Servizio di Filippo Fois)


videoid(pJpWyTEtu-8)finevideoid-categoria(a3veneto)finecategoria