16/06/2021 JESOLO – Risse e vandalismi: a Jesolo preoccupa la degenerazione della movida notturna. I rinforzi alle forze dell’ordine impegnate sulla costa veneziana arriveranno solo a Luglio. || La movida notturna, anche molto vivace, a Jesolo c’è sempre stata, ma centinaia e centinaia di giovani e giovanissimi che si ritrovano sistematicamente per ubriacarsi in nottate che a volte possono finire in rissa o in atti di vandalismo rappresenta una novità. Ed è molto preoccupato il sindaco Valerio Zoggia, che dopo le due di notte può contare solo su qualche pattuglia di Polizia Locale.L’ordinanza comunale che vieta detenzione e consumo su suolo pubblico di bevande alcoliche ogni fine settimana dalle 16 alle 6 di mattina, oltre che essere di difficile applicazione, ha suscitato qualche perplessità tra le categorie del comparto turistico. In un Veneto in “zona bianca” si fa largo quindi l’ipotesi di riaprire le discoteche proprio per convogliare i giovani in luoghi con maggiore controllo. – Intervistati LUCA ZAIA (PRESIDENTE REGIONE VENETO), VALERIO ZOGGIA (SINDACO DI JESOLO), ALESSANDRO BERTON (PRESIDENTE UNIONMARE VENETO), FEDERICO CANER (ASSESSORE AL TURISMO REGIONE VENETO) (Servizio di Filippo Fois)


videoid(ssSjadupr2E)finevideoid-categoria(a3venezia)finecategoria