16/06/2021 TREVISO – maturità al via, in più di 7mila studenti trevigiani per rispondere all'”ultima sfida”. Quest’anno solo prova orale in presenza. La Dirigente ufficio scolastico Sardella contraria all’ipotesi del ministro Bianchi di abolire definitivamente la “vecchia” formula d’esame || Oggi il via per i 7mila 878 studenti trevigiani, per l’esame di maturità 2021senza prove scritte ma colloqui orali in presenza. Formula che ha i suoi lati positivi, spiega la dirigente dell’ufficio scolastico provinciale Barbara Sardella, perchè stimola ragionamento e capacità critica in un colloquio interdisciplinare elaborato. Anche se non aderisce all’ipotesi avanzata dal minstro dell’istruzione Patrizio Bianchi di lasciare questa formula inalterata anche per il prossimo anno, abolendo di fatto la vecchia versione con due prove scritte e l’orale. Oltre al fronte della maturità che si gioca in questi giorni, c’è il fronte delle bocciature: quest’anno a risentirne sono state soprattutto le seconde classi delle superiori dopo lo stop imposto nel 2020 dall’allora Ministro Lucia Azzolina. Problema che non è dipeso dalla didattica – spiega la Sardella – quest’anno alternata tra presenza e distanza – ma che per l’anno prossimo si auspica venga definitivamente accantonata. Posssibilità che si fa avanti anche grazie ad una campagna vaccinale estesa a tutte le età – Intervistati BARBARA SARDELLA (Dirigente ufficio Scolastico provinciale) (Servizio di Luisa Bertini)


videoid(9bkOvJD117s)finevideoid-categoria(a3treviso)finecategoria