16/06/2021 PERNUMIA – Capitolo finale di una delle storie di inquinamento che più hanno fatto discutere la bassa padovana. A Pernumia è iniziata lafase finale della bonifica dei capannoni dell’ex C&C. Questa mattina è partito il primo camion che trasferirà i rifiuti pericolosi da smaltire. || Getti d’acqua su quelle nere montagne di polveri pericolose, la fotografia di uno scempio che dura da quasi 20 anni. E’ iniziata ufficialmente la fase finale dell’operazione di bonifica all’ex C&C di Pernumia la fabbrica dei veleni abbandonata con all’interno 40 mila tonnellate di rifiuti pericolosi. Il lavaggio delle ruote del camion prima di partire per il viaggio verso la discarica speciale che si trova nel veronese dove verranno smaltiti i rifiuti. A salutare questo primo convoglio l’assessore regionale Roberto Marcato insieme ai tecnici di Veneto Acque la società incaricata dalla Regione del piano di smaltimento.Le operazioni dureranno fino a dicembre 2022, la Regione del Veneto ha messo a disposizione 12 milioni di euro grazie ai finanziamenti della Legge Speciale per Venezia. Ma resta l’amarezza perchè a pagare dovrebbero essere i responsabili di questo scempio che sono scomparsi lasciando l’onere ai cittadini. – Intervistati ROBERTO MARCATO (Assessore Regionale allo Sviluppo Economico), FRANCESCO TREVISAN (Ufficio tecnico Veneto Acque) (Servizio di Valentina Visentin)


videoid(kmeem_JBGlk)finevideoid-categoria(a3veneto)finecategoria