14/06/2021 VENEZIA – Il tentato colpo a San Marco con fumogeni: arrestata la banda ricercata in mezza Europa. Fondamentale il coordinamento dei carabinieri di Venezia con l’Ufficio Europeo di Polizia || Fumogeni su Piazza San Marco per la tentata rapina a mano armata alla gioielleria Rocca l’improvviso panico tra la gente, avvolta e spaesata dall’inaspettata coltre di nebbia. Il primo dei due fumogeni qui ai piedi del Campanile, l’altro appena più in là sotto la Torre dell’Orologio. 17 marzo 2017, 14 giugno 2021. Si stringe il cerchio dell’indagine denominata «San Marco», dei carabinieri della compagnia di Venezia e coordinata da Europol, con i colleghi cioè della polizia francese, austriaca, estone e finlandese, con la Procura di Venezia e le equivalenti dei citati paesi esteri. Otto le persone arrestate per il tentato colpo di quattro anni fa,e per altrettanti in tutta Europa messo in atto da un banda estone composta da paramilitari con assoldati sbandati e tossicodipendenti. «Sono tutti soggetti di nazionalità estone e di età compresa tra i 20 e i 54 anni» spiega il Tenente Colonnello Emanuele Spiller Comandante del Nucleo Operativo dei Carabinieri di Venezia. Dopo il tentato assalto a Venezia, la banda con le stesse modalità aveva agito anche a Bastia, in Francia e quindi in Austria con il conflitto a fuoco a Innsbruck e il ferimento e l’arresto di 3 della banda. Il capo accusato di oltre 100 rapine e pure di omicidio. Incastrati da questa foto: pubblicata sui social da un gruppo di vicinato di Marcon insospettito dal fare ambiguo dei soggetti che dormivano in questa Chrysler con targa estone peraltro segnalata, sempre ai carabinieri. da un altro cittadino di Marcon. «Tramite una pagina Facebook grazie alla collaborazione dei cittadini che ci ha permesso di raccogliere la foto della macchina con la presenza degli autori della tentata rapina di qualche giorno prima», aggiunge il comandante SpillerFondamentale anche l’ausilio della polizia locale e dei tantissimi frame ottenuti anche dalle immagini delle telecamere di videosorveglianza presenti nella città metropolitana. – Intervistati TEN. COL. EMANUELE SPILLER (COMANDANTE NUCLEO OPERATIVO CARABINIERI VENEZIA) (Servizio di Annamaria Parisi)


videoid(cBJZ7dK_ZCw)finevideoid-categoria(a3venezia)finecategoria