14/06/2021 VENEZIA – Caso Astrazeneca, Zaia conferma: il richiamo per gli under 60 sarà con Pfizer o Moderna. Coinvolti 36 mila veneti, perlopiù insegnanti e forze dell’ordine || “C’è tutto un problema di riprogrammazione perche noi abbiamo 36 mila persone segnate nelle agende con astrezeneca”. A parlare è il Presidente della Regione Veneto Luca Zaia.Sono 36 mila i veneti, per lo più insegnanti, forze dell’ordine e categorie essenziali che dovranno ricevere il vaccino eterologo. Così è stato deciso dal Comitato tecnico scientifico. Sotto i 60 anni chi ha ricevuto la prima dose Astrazeneca ora farà Pfizer o moderna. Il veneto non ha fatto mai l’open day, ma la scelto di vaccinare solo per classi di età, e questo dice Zaia, ci ha salvato. “ vi ricordate quanto ossessionati siamo stati, nel vaccinare tutti per fascia di età, gli over 80, 70, 60, etc, e senza saperlo questo ci ha salvato da un guaio che poteva essere ancora più grande. Se noi avessimo fatto, come qualche altra Regione, saltando dai 70 per poi aprire ai 30, ai 20 etc ci saremmo trovati oggi con richiami per la seconda dose, molti più importanti di 36000 dosi”.Nei centri vaccinali veneti si sono presentate anche persone – per ora solamente 4 – che hanno rifiutato di “mescolare” i vaccini tra prima e seconda dose. Tutto il balletto fatto a livello nazionale con Astrazeneca, è «a dir poco imbarazzante – dice Zaia . Sul fronte vaccini in veneto in magazzino ci sono 279.992 dosi così ripartite:  Astrazeneca 137.356, J&J 88.724, Moderna 16.919 e Pfizer 41.993. «Temo che a luglio non sarà così rosea la fornitura di vaccini – spiega – Non pare ci siano trend in aumento, sarebbe una fortuna averli stabilizzati. Sulla terza dose Zaia dice“Il green pas parla di validità fino al 9 mesi dalla somministrazione della seconda dose, letta tra le righe vuole dire che dopo nove mesi qualche cosa deve accadere. Io penso sia impensabile non ci un richiamo, termina Zaia, se non dovesse essere una terza dose almeno un vaccino per la prossima stagione come accade per l’influenzale”. Intanto l’assessore Manuela Lanzarin ha spiegato che Farmacisti stanno ormai ultimando i corsi per poter vac – Intervistati LUCA ZAIA (Presidente Regione Veneto) (Servizio di Daniela Sitzia)


videoid(hpH4px4_LCw)finevideoid-categoria(a3venezia)finecategoria