12/06/2021 SPRESIANO – L’ultimo addio a Bruna Mariotto, la vittima dell’omicidio-suicidio che si è consumato a Spresiano, davanti agli occhi della figlia, in cui il suocero ottantenne, Lino Baseotto l’ha colpita a morte con arma da fuoco, togliendosi poi la vita. Grande commozione e nell’omelia: l’invito del parroco ad avere fiducia nel futuro pur portando il peso della propria storia || Si rivolge al marito e alla figlia di Bruna Mariotto; un appello accorato e profondo quello di Don Giovanni Stasi che ha celebrato le esequie nella chiesa di Visnadello di Spresiano. Un invito che ha rivolto alla famiglia di Bruna e ai presenti, circa 300 le persone che hanno voluto partecipare al dolore per una vita spezzata a 50 anni, dalla tragica vicenda di sangue che ha scosso la comunità. Un invito commuovente alla vita, alla fiducia nel futuro nel segno dell’amore e della riconciliazione ciascuno con la propria storia, nonostante sia un bagaglio pesante da portare sulle spalle (Servizio di Luisa Bertini)


videoid(7g9-3WjfQPI)finevideoid-categoria(a3veneto)finecategoria