10/06/2021 PADOVA – Ed è un omaggio corale quello della città di Padova da otto secoli profondamente legata ad Antonio, il suo santo protettore, dove stanno tornando alcuni pellegrini. || Pellegrini dall’Italia come questa coppia di amiche emiliane che hanno scelto il Santo per il loro primo viaggio dopo la riapertura, visitatori anche dall’estero come questa giovane studentessa austriaca che sta accompagnando dei familiari. Scrigno di cultura, segno di rinascita la visita alla basilica sorta in uno dei luoghi della città più cari a frate Antonio. Una Padova che si veste a festa per il suo Santo, con i palazzi che si affacciano sulla piazza già addobbati coi tradizionali drappi e su via del Santo una particolare luminaria donata come ex voto da un’azienda che in città opera. Sabato lungo via Cesarotti tornerà anche la rassegna d’arte, un inno alla speranza omaggio al Santo. – Intervistati BRUNA GALLO (Presidente Associazione Gattamelata) (Servizio di Chiara Gaiani)


videoid(JlFG_mMGJXo)finevideoid-categoria(a3veneto)finecategoria