09/06/2021 MESTRE – Una lite tra colleghi è sfociata in un accoltellamento alle Poste di via Torino a Mestre. L’aggressore, un postino di 62 anni, è stato arrestato con l’accusa di tentato omicidio. || Forse all’inizio sarà parsa come una di quelle liti che possono avvenire sul posto di lavoro ma poco dopoi due colleghi si trovavano uno sotto osservazione al pronto soccorso dell’ospedale all’Angelo, con diverse ferite da taglio al corpo, e l’altro sottoposto a fermo di Polizia.E’ successo poco prima delle dieci di mattina alle Poste di via Torino a Mestre. Le condizioni del ferito si sono rivelate meno gravi di ciò che era apparso in un primo momento. Ora sarebbe fuori pericolo e le sue condizioni sono date in via di miglioramento.E’ accaduto al centro di recapito, tra dipendenti che lavorano a stretto contatto ogni giorno. Al culmine della lite un portalettere di 62 anni ha estratto un coltello, che portava all’interno del proprio marsupio, sferrando in rapida successione due colpi all’addome e due al collo del collega, uno smistatore di 37anni. I primi ad intervenire sono stati altri colleghi: sgomenti e sbigottiti, hanno prestato i primi aiuti al ferito. Erano reduci da un corso di pronto soccorso e sono riusciti a tamponare le ferite e gestire l’emorragia mentre arrivava il 118. Ad intervenire immediatamente è stata anche la Polizia Postale che si trova a pochi passi, bloccando l’aggressore che nel frattempo era tornato alla propria postazione di lavoro, e che è stato arrestato per il tentativo di omicidio aggravato. (Servizio di Filippo Fois)


videoid(My1JK_q4aYc)finevideoid-categoria(a3venezia)finecategoria