09/06/2021 SPRESIANO – Ottimismo per la fine di un incubo lungo 16 mesi, ma i gestori delle discoteche sollevano alcune perplessità sulle modalità di apertura grazie al Green Pass. || Si è imboccata la strada che porterà alla ripresa delle serate in discoteca dal primo di luglio, grazie al Green Pass, ma i dubbi non sono ancora dipanati per i gestori delle discoteche.Gli imprenditori del divertimento sono preoccupati per le regole relative alla capienza, all’uso delle mascherine e sopratutto all’eventuale imposizione di mantenere la distanza di un metro. Se su una capienza ridotta i gestori sarebbero pronti a trattare, sulle mascherine obbligatorie sempre e soprattutto sulla distanza mentre si balla, sarebbero perplessi sul da farsi. Il protocollo proposto dai gestori prevede che le mascherine si indossino per accedere ma che si possano togliere per ballare.Riguardo ai vaccini per ottenere il green pass, sorge un altro dubbio. La campagna vaccinale procede bene, ma un giovane per fare due dosi di vaccino dovrebbe aspettare tempi troppo lunghi. – Intervistati GIANNINO VENERANDI (Gestore “Odissea Fun City” e “Anima”) (Servizio di Nicola Marcato)


videoid(Hk7YU2IlMNQ)finevideoid-categoria(a3treviso)finecategoria