09/06/2021 JESOLO – Green pass europeo. E’ arrivato il via libera da Strasburgo. “Bene così, anche se in ritardo”, il commento del governatore Zaia nelle ore in cui in Veneto si è superata la quota del milione di immunizzati, veneti cioè che hanno ricevuto sia la prima che la seconda dose. || Ok del Parlamento di Strasburgo al gress pass, il certificato vaccinale che permetterà di muoversi all’interno dell’Unione Europea a chi è stato già vaccinato, ai guariti e a chi risulta negativo al tampone.I certificati – cartacei e digitali – dovranno poi essere uniformati in tempi record in tutti i Paesi. Il Veneto – ribadisce Zaia – è pronto ad adeguarsi.Green pass che farà la differenza non solo nel settore nel turismo ma anche nel comparto collegato delle discoteche che vanno verso la riapertura a luglio.Proprio in queste ore, del resto, si è superata la soglia – non solo psicologica – del milione di veneti immunizzati, quindi con prima e seconda dose.Campagna che almeno in Veneto continuerà a prescindere dalla formula utilizzata altrove dell’Open DayFormula vincente non si cambia in attesa delle nuove dosi annunciate dal Commissario Figliuolo. – Intervistati LUCA ZAIA (Presidente Regione Veneto) (Servizio di Cristian Arboit)


videoid(WJIsxG1-aEY)finevideoid-categoria(a3venezia)finecategoria