09/06/2021 MONTEBELLUNA – Torniamo a parlare della tragedia di Mattia Battistetti, il 23 enne morto mentre lavorava in un cantiere edile a Montebelluna. Questa mattina la gru è stata smontata. Salgono a 12 gli indagati. || “Hanno staccato il braccio ora è giù per gli accertamenti. Verranno esaminate tutte le parti. Oggi qui al cantiere c’erano gli uomini dello Spisal ed i carabinieri”. A parlare è Monica Michielin, la mamma di Mattia Battistetti.Questa mattina nel cantiere di via Magellano a Montebelluna, è stata smontata la gru, quella gru che ha ucciso Mattia. Oltre un mese fa il tragico incidente. Il giovane è stato travolto dal carico. E’ bastato un attimo per distruggere tutto, la vita della famiglia Battistetti, della sua fidanzatina. Un attimo per cancellare i sogni di mattia. Mamma Monica è sempre qui davanti a questo cantiere, dove il figlio stava lavorando prima di quel maledetto giorno‘’Mio figlio avrebbe voluto essere lassù, sopra la gru, perché quello era il suo sogno, ed invece Mattia non è più qui”. Mamma Monica ringrazia quanti sono stati vicini a loro, quando hanno capito il dramma che stanno vivendo. Fra loro proprio gli investigatori: “abbiamo trovato delle persone meravigliose, sia gli uomini dello Spisal che oggi ci hanno rassicurato, sia i carabinieri che ci sono stati sempre vicino”. E sono saliti a 12 gli indagati per questa tragedia. Lunedì in questo cantiere intanto torneranno i periti, con la gru a terra, appoggiata sull’asfalto sotto sequestro: “torno a dirlo, termina la mamma, chi ha sbagliato deve pagare”. – Intervistati MONICA MICHIELIN (Mamma di Mattia) (Servizio di Daniela Sitzia)


videoid(FCBRoKP7iF4)finevideoid-categoria(a3treviso)finecategoria