09/06/2021 MESTRE – Continua il braccio di ferro contro l’esternalizzazione dell’asilo nido Millecolori di Mestre. Oggi un presidio davanti all’istituto cui hanno partecipato anche sindacati e genitori. || L’incontro dei sindacati con l’assessore comunale Laura Besio sull’esternalizzazione dei servizi all’asilo Millecolori di Mestre non è stato risolutivo. Secondo Cgil, Cisl e Uil, Diccap Csa ed Rsu, “l’Assessore ripete come un mantra: qualità, innovazione e miglioramento ma le ragioni per cui tutto questo non possa essere garantito dalla scuola pubblica rimane un mistero”. Assieme a lavoratori e genitori, i sindacati hanno manifestato davanti all’istituto. I sindacati riferiscono d’avere proposto all’Assessore una discussione no-stop per trovare il modo di evitare l’esternalizzazione del Nido Millecolori e, sulla base delle esigenze lavorative delle famiglie, discutere anche dell’estensione oraria “raccogliendo – dicono –l’ennesima chiusura al confronto che dimostra come la scelta non sia di garantire servizi migliori ma privatizzarli”. – Intervistati MONICA SAMBO (CAPOGRUPPO PARTITO DEMOCRATICO VENEZIA), DANIELE GIORDANO (SEGRETARIO GENERALE FP CIGL VENEZIA) (Servizio di Filippo Fois)


videoid(r0c3CeWwZmA)finevideoid-categoria(a3venezia)finecategoria