07/06/2021 VILLORBA – Vigili del fuoco in sopralluogo, questa mattina, alla Coventya di Villorba, danneggiata dall’incendio di ieri mattina. Accertamenti in corso per definire la causa del rogo, mentre l’Arpav ha diffuso l’esito dei campionamenti dell’aria. || Il giorno dopo l’incendio, la Coventya di via Fratelli Rosselli, a Villorba, si prepara a riaprire. Il fuoco divampato ieri mattina ha danneggiato la parte centrale del capannone, che non è però vitale per l’attività dell’azienda chimica. Oggi nuovamente in sopralluogo i vigili del fuoco, per definire la causa del rogo, che potrebbe essere stato causato da un cortocircuito che ha interessato un computer e una stampante. I danni sono in fase di calcolo: dai 300 ai 500mila euro, secondo uno degli amministratori delegati dell’azienda, Claudio De Val, cui si sommano quelli relativi alle bonifiche e agli adempimenti burocratici che in queste circostanze sono d’obbligo. «Ma l’importante è che nessuno si sia fatto male e che nessuno perda il posto di lavoro», sottolinea. Incendio che ha destato grande preoccupazione, nelle prime ore, sul fronte dell’inquinamento dell’aria, allarme rientrato già verso mezzogiorno. Ieri in prossimità della ditta, l’Arpav aveva effettuato cinque campionamenti di aria: gli esiti dei primi quattro, effettuati a ridosso delle operazioni di spegnimento, hanno evidenziato la presenza di alcuni composti come etanolo, acetone, metanolo, in concentrazioni comunque inferiori ai limiti di esposizione in ambienti di lavoro. Gli esiti dell’ultimo campione di aria effettuato poi nel pomeriggio, ha comunicato l’Arpav oggi, “non evidenziano criticità ambientali”. Quanto alle acque di spegnimento dell’incendio, sono state quasi completamente raccolte in una vasca a tenuta all’interno dell’azienda e sono in corso le operazioni di smaltimento. Una piccola parte, in cui sono presenti alte concentrazioni di sostanze chimiche è fuoriuscita nel fossato stradale di via Fratelli Rosselli, al momento in secca. L’azienda si farà ora carico dei costi di bonifica del tratto interessato. – Intervistati CLAUDIO DE VAL (Amministratore delegato Coventya) (Servizio di Lina Paronetto)


videoid(49qmzrEd2ow)finevideoid-categoria(a3treviso)finecategoria