04/06/2021 VENEZIA – Gli hotel veneziani lanciano una campagna a favore della vaccinazione. Non sono escluse prese di posizione molto forti. Venezia anche così vuole tornare ad essere la destinazione turistica più richiesta del mondo. || Non esclude le misure forti il vicedirettore dell’Associazione Veneziana Albergatori Daniele Minotto verso i lavoratori negli alberghi e strutture ricettive della città, che pur avendone i requisiti ,preferiscono non vaccinarsi.Subito però vengono chiariti i motivi di questa netta presa di posizione.”La parte datoriale, che rappresento, vuole introdurre dei vincoli a privacy e libertà per quanto riguarda le scelte sanitarie di chi lavora a contatto con il pubblico, andando verso una sorta di obbligo vaccinale” spiega Minotto.Dal primo giugno si apre la vaccinazione a categorie che hanno un rapporto diretto con il cliente. “Il turismo è quindi una categoria prioritaria e questa fase può essere decisiva per dare una spinta a un settore che ha l’urgenza di ripartire. Fintanto che il governo non si esprime sull’obbligo vaccinale, servono però altre soluzioni a garanzia della sicurezza degli ospiti e del personale stesso. Alcuni tribunali si sono già espressi sul personale sanitario, permettendo alle aziende di sospendere e mettere a “paga zero” i lavoratori che sono a contatto con i pazienti e rifiutano di sottoporsi alla vaccinazione. Stiamo lavorando affinché questo possa essere applicato in analogia anche nel settore alberghiero e crediamo sia un punto di coerenza sul quale vogliamo riportare l’attenzione. Sia la parte datoriale che il sindacato dei lavoratori condividono infatti l’opinione che l’unica modalità di uscita è la più estesa copertura vaccinale anche nel turismo”.Gli hotel di Venezia vogliono proporsi con il marchio “Covid-free”Per questo l’associazione si prepara a dialogare con le organizzazioni sindacali per favorire la totale vaccinazione dei lavoratori delle strutture alberghiere.Al tavolo, che riunirà le associazioni di categoria di albergatori e ristoratori, gli enti bilaterali per il turismo e i sindacati, a rappresentare l’Ava e quindi gli hotel veneziani sarà appunto  il vicedirettore Daniele Minotto, che vuole sottoporre il tema dell’u – Intervistati DANIELE MINOTTO (VICEDIRETTORE ASSOCIAZIONE VENEZIANA ALBERGATORI ) (Servizio di Lorenzo Mayer)


videoid(2jT1JdcycwM)finevideoid-categoria(a3venezia)finecategoria