VENEZIA – Ad attaccare il documento programmatico di Zaia è l’opposizione. “Mancano azioni concrete”, afferma Arturo Lorenzoni. Per il Movimento 5 Stelle la priorità va alla sanità delle aree più periferiche. Ma anche gli alleati di Fratelli d’Italia e Forza italia dettano le loro priorità. || Ad attaccare il documento programmatico presentato dal governatore Luca Zaia in Consiglio regionale è l’opposizione. “Mancano azioni concrete”, afferma Arturo Lorenzoni. Per il Movimento 5 Stelle la priorità va alla sanità delle aree più periferiche: “Massima attenzione alla montagna e alle isole”, dice Erika Baldin. Ma anche gli alleati di Fratelli d’Italia e Forza italia dettano le loro priorità. – Intervistati ARTURO LORENZONI (Consigliere regionale – Il Veneto che Vogliamo), ERIKA BALDIN (Consigliere regionale – Movimento 5 Stelle), TOMMASO RAZZOLINI (Consigliere regionale – Fratelli d’Italia), ELISA VENTURINI (Consigliere regionale – Forza Italia) (A cura di: Cristian Arboit)


videoid(53sTfkNS4M8)finevideoid-categoria(a3treviso)finecategoria