29/05/2021 PADOVA – Si avvicina il 13 giugno festa di Sant’Antonio. A partire dal 31 maggio al via la solenne tredicina, la preghiera di preparazione e invocazione al Santo che avrà al centro la famiglia. || E’ la famiglia il cuore pulsante della tredicina che quest’anno accompagnerà con la riflessione e le invocazioni fedeli, devoti e amici di sant’Antonio alla solenne festività del 13 giugno. Scandito dai pellegrinaggi delle diocesi venete guidate dai loro pastori, questo momento di preghiera rituale che segue la messa delle 18 e sarà trasmesso in diretta da Rete Veneta, emittente del gruppo Medianordest, porterà i devoti a riflettere sul ruolo della famiglia declinata nelle sue varie esperienze: famiglia in formazione, aperta alla vita e all’accoglienza, famiglia ferita o numerosa. Nell’anno della famiglia e di san Giuseppe, aperto il 19 marzo da Papa Francesco, la comunità dei frati vuole riflettere con i fedeli grazie al racconto di famiglie testimoni. Il Covid ha provato la famiglia, costretta all’isolamento, a confrontarsi con la difficile accettazione di lutti e distanze. Ma l’amore supera ogni ostacolo e per questo i frati, custodi di Antonio, della sua fede e della sua devozione, per voce di padre Oliviero Svanera, rettore della Basilica del Santo, spiegano: “a queste famiglie in prima linea che hanno combattuto e combattono animate dall’amore e dalla fede abbiamo deciso di dedicare la tredicina di quest’anno”. (Servizio di Chiara Gaiani)


videoid(40uMC4iyLfs)finevideoid-categoria(a3veneto)finecategoria