26/05/2021 PADOVA – Presentato oggi il Giugno Antoniano. Tanti eventi che accompagneranno i fedeli alla grande festa in onore di Sant’Antonio il 13 giugno || Rinascita e resilienza attraverso la fede. La 15esima edizione del giugno antoniano, la ressagna in onore di Sant’Antonio da Padova, vedrà rientrare in Basilica la reliquia dell’avambraccio del Santo per la prima volta dal 1652 quando venne donata ai veneziani che da allora la custodiscono nella Chiesa della Madonna della Salute.Il 13 giugno la reliquia arriverà a Padova via terrà passando per tre luoghi simbolici, l’ospedale dell’Angelo di Mestre, la chiesa di Sant’Antonio a Marghera e il covid hospital di Dolo, poi il 20 tornerà in laguna. Anche quest’anno a causa delle restrizioni imposte dalla pandemia non vi sarà la tradizionale processione, ma il Santo benedirà ugualmente la città con una peregrinatio nei luoghi appunto di resilienza. I fedeli per evitare assembramenti non potranno seguire in corteo la Statua ma l’evento sarà seguito in diretta così come tutti gli appuntamenti della giornata da Rete Veneta, emittente del nostro network Medianordest. Molti gli eventi in calendario per il giugno Antoniano con due appuntamenti di prestigio come il concerto del pianista Giovanni Allievi in Basilica l’11 giugno e la serata finale il 30 giugno con i Solisti Veneti. Parallelamente corre la solidarietà con i progetti della caritas antoniana. Quest’anno si prosegue con l’aiuto delle famiglie più bisognose e con un nuovo progetto internazionale. – Intervistati Padre OLIVIERO SVANERA (Rettore Basilica di Sant’Antonio), Don MARCO ZANE (Ufficio Stampa del Patriarcato di Venezia), Padre GIANCARLO ZAMENGO (Direttore Messaggero di Sant’Antonio) (Servizio di Valentina Visentin)


videoid(Y6UwIk13rh0)finevideoid-categoria(a3venezia)finecategoria