26/05/2021 BELLUNO – Atterrano a 20 secondi l’uno dall’altro.Lo spettacolo ha avuto come epicentro l’aereoporto di Belluno, ma la visione dei paracadutisti che si lanciavano dall’elicottero era visibile anche da molto lontano. || Atterrano a 20 secondi l’uno dall’altro.Lo spettacolo ha avuto come epicentro l’aereoporto di Belluno, ma la visione dei paracadutisti che si lanciavano dall’elicottero era visibile anche da molto lontano.L’appuntamento bellunese è ormai storico per il paracadutismo di tutto il mondo, e la settimana di preparazione svoltasi presso l’aereoporto ha in qualche modo riportato l’attività verso la normalità.La gara internazionale che ogni anno si svolgeva a luglio l’anno scorso aveva finito con lo scivolare ad ottobre.Ancora una volta a Belluno in preparazione sono arrivati atleti da tutto il mondo: dalla nazionale del Qatar alle squadre di esercito e carabinieri, ma anche atleti che emozionano perchè ad oltre 80 anni, come fa un olandese che a Belluno viene da almeno 30, fanno ancora risultati di precisione di assoluto livello. – Intervistati DANIELE VARAGO (PRESIDENTE ASD PARACADUTISMO BELLUNO) (Servizio di Fabio Fioravanzi)


videoid(cOiCefWJPaQ)finevideoid-categoria(a3treviso)finecategoria