20/05/2021 VEDELAGO – Un caso giudiziario che diventa politico. E’ quello di Massimo Zen, il vigilante condannato a 9 anni e sei mesi di reclusione per aver ucciso un bandito in fuga. || Si schiera con Massimo Zen, il vigilante condannato per aver ucciso un bandito in fuga, la Lega trevigiana.Nove anni e sei mesi, la pena inflitta dal tribunale di Treviso, che non gli ha riconosciuto la legittima difesa.Quel 22 aprile del 2017 il colpo sparato da Zen colpì a morte Manuel Major, giostraio di 36 anni che con alcuni complici si trovava a bordo di una Bmw, in fuga dopo una serie di colpi ad alcuni sportelli bancomat della zona. Una vicenda complessa, che per il Pd, invece, non va strumentalizzata. Si professa garantista fino all’ultimo grado di giudizio Fratelli d’Italia – Intervistati RICCARDO BARBISAN (Capogruppo Lega Comune Treviso), STEFANO PELLONI (Capogruppo Pd Comune Treviso), ERIKA BALDIN (Consigliere Movimento 5 Stelle), TOMMASO RAZZOLINI (Consigliere regionale Fratelli d’Italia) (Servizio di Cristian Arboit)


videoid(TvCDnQBQBWg)finevideoid-categoria(a3treviso)finecategoria