20/05/2021 VENEZIA – Le piscine del Veneto potranno riaprire già dal 7 giugno, con la zona bianca. Questa la linea delle Regioni, anche se restano da sciogliere molti nodi, come quello dei matrimoni. Arrivate nuove dosi di vaccino, restano 50 mila posti prenotabili per gli over 40. || Il 7 giugno quindi con l’ingresso del Veneto in fascia bianca le oltre cento piscine al coperto del territorio potranno riaprire, questa almeno la linea che si sono date le Regioni nell’ultima conferenza, anticipando di fatto la road map del decreto governativo che ne fisserebbe la partenza al I luglio. Da capire ancora se lo stesso principio varrà per parchi tematici e matrimoni, che sulla carta possono iniziare il 15 giugno. Approfondimenti sono in corso da parte dell’Ufficio legislativo regionale. Migliaia i lavoratori e le imprese in attesa del verdetto.Ovviamente, la base per ogni tipo di ragionamento è tenere bassa la curva del contagio per altre tre settimane. Il bianco è una prospettiva solida ma non scontata.Chiaro che al risultato contribuisca la campagna vaccinale, che può contare su nuove forniture. Nlle ultime ore 160mila nuove dosi Pfizer sono arrivate in Veneto insieme a 18mila vaccini Moderna. Restano 50 mila posti liberi e prenotabili per gli over 40, ha ricordato Lanzarin, anche se la mappa varia da Ulss a Ulss.E a proposito di vaccini, il Veneto continua a ribadire la volontà di immunizzare i turisti, ma nessuna fuga in avanti. – Intervistati MANUELA LANZARIN (Assessore Sanità Regione Veneto) (Servizio di Cristian Arboit)


videoid(aGwfdmncKGA)finevideoid-categoria(a3veneto)finecategoria