18/05/2021 TREVISO – Sport. Basket. E’ finita l’avventura playoff della De’ Longhi Treviso, battuta anche in gara3 da Bologna dopo aver lottato fino ai tempi supplementari. Emozionante l’accoglienza dei tifosi al Palaverde || L’antipasto da brividi era stato il saluto fuori dal Palaverde dei tifosi che non potevano entrare al Palazzetto. L’epilogo, invece, un applauso in campo per la squadra, arrivata fin dove poteva, e uscita a testa alta contro un’avversaria che punta allo scudetto. In mezzo, una gara che ha mostrato la maturazione dei ragazzi di coach Menetti, capaci di mettere sotto la Virtus Bologna delle superstar Teodosic e Bellinelli per quasi tutta la partita, arrivano a sorpassi in doppia cifra prima del ritorno prepotente di Bologna, con un Pajola sempre più decisivo. C’è voluto in tempo supplementare alle V Nere per aver ragione della De’ Longhi, e a fine gara Max Menetti non può che tributare sia gli avversari che i suoi ragazzi.Resta nel coach il rimpianto di essere andati a riposo sul +15 ed di aver visto crollare nel terzo quarto il sogno di portare a casa gara3, con la rimonta devastante di Bologna. Trevioso a testa alta: all’esordio in Serie A subito i playoff e una serie bugiarda nelle cifre, perchè il 3-0 finale non racconta bene la sfida. L’ultimo rimpianto del coach, non aver potuto giocare con alle spalle quello che viene considerato il tifo più entusisata e intenso del campionato. La prossima stagione riparte da loro, dal popolo biancoblu – Intervistati MAX MENETTI (Coach De’ Longhi Treviso Basket) (Servizio di Nicola Zanetti)


videoid(Cx0d998Zmyk)finevideoid-categoria(a3treviso)finecategoria