12/05/2021 SILEA – Rapina in un casolare a Silea: sotto schok un ospite e la donna delle pulizie. || E’ ancora scosso Matteo Gobbo, per i terribili momenti che hanno dovuto passare la donna delle pulizie e un suo ospite, mentre lui non era in casa. Un vero e propio assalto armato, accaduto ieri in pieno giorno, verso le 11 di mattina, nella sua abitazione in via Montiron a Silea.Attimi di terrore, iniziati quando i due individui con la mascherina al volto, sono riusciti penetrare in questo casolare, dopo aver infranto il vetro di una porta finestra, e riuscendo a cogliere di sorpresa il 67enne di San Michele al Tagliamento e la 40enne di Villorba, entrambi sotto shok, per le minaccie e le percosse subite dai due malviventi.Per nulla intimoriti dalle due persone, che forse non si aspettavano di trovare in casa, i due ladri hanno iniziato a minacciarle per farsi dire dove potevano essere contanti e gioielli.Uno dei due, brandendo un piede di porco, ha colpito più volte l’uomo agli arti, tanto che l’uomo ha poi dovuto ricorrere alle cure dei sanitari, mentre il complice, armato di pistola, rovistava nelle stanze della casa.Sul fatto indagano i Carabinieri che stanno cercando indizi utili per dare un volto ai due malviventi. Anche grazie all’ausilio delle telecamere di video sicurezza installate in tutto il territorio.Magro il bottino che i banditi sono riusciti a prelevare.In questa abitazione i proprietari, nell’arco di 20 anni, hanno subito 4 intrusioni. Questa volta però, un furto poteva finire in tragedia. – Intervistati MATTEO GOBBO (Servizio di Nicola Marcato)


videoid(M5KRYzvnT0k)finevideoid-categoria(a3treviso)finecategoria