07/05/2021 NOALE – Incendio in un’abitazione a Moniego di Noale, anziana intossicata. La donna, bloccata all’interno del bagno dalle inferriate, è stata salvata dai vicini di casa. || E’ stata una fortuna che il figlio della vicina di casa sia riuscito a sentire le urla strazianti di Giovanna de Franceschi nel pieno della notte. Per colpa di una candela accesa, dimenticata in bagno, è scoppiato un incendio in questa villetta in via Treviso Vecchia a Moniego di Noale. La signora Giovanna aveva lasciato un paio di elettromestici accesi, che hanno fatto saltare l’elettricità. La donna ha cercato di risolvere il problema, riattivando l’interuttore generale facendosi strada con la luce di una candela.La candela dimenticata ha innescato l’incendio, la 77 enne, mentre cercava di spegnere il fuoco è rimasta intrappolata nella stanza con le inferiate alle finestre.Le fiamme e il tanto fumo hanno messo in serio pericolo la vita dell’anziana, che vive da sola in casa. Dopo le urla di aiuto, i vicini hanno chiamato i soccorsi e il figlio che vive poco lontano.I Vigili del Fuoco arrivati da Mestre con 9 operatori hanno spento il principio d’incendio divampato in bagno e provveduto con degli aspiratori all’evacuazione dei fumi che hanno invaso tutta la casa. La donna è stata assistita dal personale sanitario del SUEM e trasferita in pronto soccorso per accertamenti. Sucessivamente ricoverata all’ospedale all’Angelo in osservazione, vi dovrà rimanere per un’altra notte. – Intervistati LUCIANA BARBATO (Vicina di Casa), NICOLA CAGNIN (Figlio di Giovanna de Franceschi) (Servizio di Nicola Marcato)


videoid(TrQTTMASvXc)finevideoid-categoria(a3veneto)finecategoria