04/05/2021 VENEZIA – «Se pensate ci sia qualcosa di illegale denunciate». Così Zaia oggi in V Commissione Sanità a Venezia, dove ha ripercorso 15 mesi di emergenza con alcuni retroscena. || “Se pensate che ci siano delle irregolarità, allora denunciate”.Si rivolge direttamente alle forze di opposizione Luca Zaia nel suo intervento in V Commissione Sanità a Venezia. Lo fa al termine di una settimana infuocata dal punto di vista politico, iniziata con la trasmissione Report sulla gestione della seconda ondata pandemica – con relative polemiche – e proseguita con la notizia dell’inchiesta aperta dalla Procura della Repubblica di Padova sull’efficacia dei test rapidi e relativa fornitura. Commissione consiliare a porte aperte che ha visto sfilare i tecnici della Regione, a loro il compito di ripercorre i circa 15 mesi di Covid e le tre ondate, la terza tutt’ora in corso.L’excursus di Zaia parte dal 21 febbraio, data del primo focolaio di Vo e della prima riunione della task-force. E’ qui che scatta la fase delle scelte. La prima – più volte citata dal presidente – riguarda la decisione di fare oltre 3000 tamponi sulla popolazione.Ci sono poi le difficoltà legate agli approvigionamenti, che tengono banco per tutta la primavera, la mancanza di dispositivi innanzitutto.E a proposito di mascherine Zaia rivela un retroscena: “Quando un imprenditore ci ha donato milioni di mascherine sono arrivati i Nas”.Arriva l’estate, il virus sembra perdere forza come racconta anche il caso della caserma serena di Casier, centinaia di contagiati, quasi tutti asintomatici.In autunno il Covid si ripresenta, si comincia a parlare di varianti, di mutazioni, fino al picco di fine anno. I test molecolari vengono alternati a quelli rapidi, validati dalla scienza internazionale e italiana.La terza ondata – continua Zaia – colpisce meno il Veneto rispetto ad altre Regioni, Veneto che in un anno assume quasi 6000 nuovi operatori socio-sanitari, 700 milioni l’investimento totale in sanità.E questo, per arrivare ai vaccini di oggi. Finalmente le dosi sono disponibili con il governatore che ribadisce l’intenzione di tenere Astrazeneca solo per gli over 60 come consiglia (Servizio di Cristian Arboit)


videoid(DyyW8AweXcE)finevideoid-categoria(a3venezia)finecategoria