04/05/2021 MIRA – Oggi il popolo dei social è sobbalzato nel leggere una certa scritta sul comune di Mira proprio nell’enciclopedia online per eccellenza || _____________________________________________________________“Mira il Comune più brutto d’Italia”. Scriveva così fino a poche ore fa Wikipedia e non si sa sulla base di cosa. Subito scoppia la rivolta manco a dirlo via social con il primo cittadino Marco Dori che nell’immediatezza della segnalazione si è subito attivato per far rimuovere la scritta tra scherzo e decisamente cattivo gusto. Tra queste oltre alla bellezza delle sue ville che si specchiano lungo il Brenta anche quelle dei versi con cui il Sommo Poeta parla proprio di Oriago di M. Dante li ha scritti nel Canto V del Purgatorio della Divina Commedia e di cui si è parlato più volte proprio per i 700 anni dalla sua morte || “Ma s’io fossi fuggito inver’ la Mira, quando fu’ sovraggiunto ad Oriaco, ancor sarei di là dove si spira”. Versi impressi sulla facciata di Palazzo Moro, lungo la Riviera del Brenta nella targa che ricorda il passaggio del Sommo Poeta proprio lungo questo territorio. Versi che ora su Wikipedia sono comparsi al posto della scritta poco simpatica, già rimossa – Intervistati AL TELEFONO MARCO DORI (SINDACO DI MIRA) (Servizio di Annamaria Parisi)


videoid(Q7wS2t9rEIE)finevideoid-categoria(a3venezia)finecategoria