04/05/2021 RIESE PIO X – “Quello di oggi è un giorno tragico per Riese Pio X” così il sindaco Guidolin racconta di una comunità sotto shock per la morte di Elisa Girolametto || Riese Pio X si è svegliata sotto shock stamattina, la notizia della tragedia di Altivole e della morte di Elisa si è ben presto diffusa nel comune dove la famiglia della ragazza si era trasferita da qualche anno nella frazione di Spineda. La studentessa viveva con il papà originario di Venezia e la mamma entrambi 48enni, e con le due sorelle di qualche anno più piccole. Una famiglia felice, genitori orgogliosi della loro figlia maggiore iscritta al primo anno di infermieristica, facoltà che frequentava a Feltre, paese d’origine della mamma, nella sede distaccata dell’università di padova. Impegnata nel volontariato nella croce rossa di Bassano, dov’era nata nel dicembre del 2001, Elisa sognava un futuro come infermiera accanto a chi soffre e per questo avrebbe dovuto iniziare oggi il suo tirocinio, ma lungo la strada che l’avrebbe portata al lavoro il destino le ha dato l’appuntamento più atroce. “Per Riese quello di oggi è un giorno tragico” spiega il sindaco Matteo Guidolin che nel pomeriggio ha incontrato i genitori di Elisa chiusi nel loro inconsolabile dolore, ha portato alla mamma, al papà e alle sorelle la vicinanza di tutta la comunità. Si attende ora il nullaosta per poter fissare la data dei funerali che si svolgeranno nella chiesa di San Zenone degli Ezzelini. Per quel giorno l’amministrazione comunale sta pensando a come poter rendere omaggio ad Elisa, non si esclude che venga proclamato il lutto cittadino – Intervistati MATTEO GUIDOLIN (Sindaco di Riese Pio X) (Servizio di Francesca Bozza)


videoid(wm850a8XIU0)finevideoid-categoria(a3veneto)finecategoria