04/05/2021 PORTOGRUARO – Ennesimo incidente lungo la A4. Questa mattina c’è stato uno scontro tra tir. “Serve immediatamente la terza corsia, chiosano dalla“Fondazione Think Tank Nord Est”, questo è anche un danno d’ immagine per il veneto. || Un altro incidente nel tratto autostradale tra Latisana e Portogruaro, in direzione Venezia. Verso le 8, il tratto a tre corsie è stato chiuso a causa di un tamponamento fra 3 tir che ha provocato quattro feriti tra cui uno grave, rimasto incastrato nell’abitacolo. Sul posto sono giunti vigili del fuoco, elisoccorso, 118, polizia stradale e i mezzi di Autovie Venete. I pompieri hanno messo in sicurezza i camion e, con cesoie e divaricatori, si sono aperti un varco per liberare l’autista rimasto incastrato, poi trasferito all’ ospedale in elicottero.Alla luce dell’ennesimo incidente in quel tratto, la Fondazione Think Tank Nord Est chiede di aggiornare le priorità di intervento, perché teme anche un danno d’immagine per l’economia turistica del Veneto: Terza Corsia e Casello di Bibione non possono più attendere, dicono. La situazione della A4, nella tratta San Donà di Piave-Portogruaro, è diventata insostenibile e con l’inizio della stagione estiva, è destinata a peggiorare. Da tempo la fondazione chiede Terza Corsia e Casello di Bibione ma non è mai cambiato nulla. Un’area, evidenziano, che prima della pandemia, metteva insieme 23 milioni di presenze turistiche, circa un terzo di quelle di tutto il Veneto. Di fronte ai danni causati ormai quotidianamente e allo stillicidio di morti e feriti è quindi giunto il momento di una forte assunzione di responsabilità, concludono, al fine di giungere il più presto possibile a una decisione fondamentale per il futuro del territorio. (Servizio di Ilaria Marchiori)


videoid(q0t8wJtx_iA)finevideoid-categoria(a3veneto)finecategoria