03/05/2021 VENEZIA – Circa quarantamila visitatori a Venezia durante il fine settimana. Ma passato il week-end molte saracinesche si sono nuovamente abbassate. || Il Veneto è tornata zona gialla il 26 Aprile, perché riaprissero i locali di piazza San Marco si è però dovuto attendere ilprimo fine settimana di Maggio. Claudio Vernier traccia un quadro sobrio e disincantato perché nonostante il bilancio positivo e alcuni proclami trionfalistici di ripartenza, passato il week-end le saracinesche della Piazza si sono nuovamente abbassate. Il passaggio di Venezia dallo status di città capoluogo di Regione a quello di località turistica si misura anche così.Non tutti i caffè però stamattina sono chiusi in Piazza San Marco. Nella lunga fila di saracinesche abbassate e tavolini accatastati fino al prossimo ritorno di turisti, spicca l’apertura del caffè aurora, quello più vicino al campanile. Dove ci accoglie il direttore Ismail Hossain: “A parte il fine settimana non ci sono molti clienti, ma abbiamo scelto di rimanere comunque aperti”Per trovare un ristorante aperto bisogna trasferirsi in piazzetta dei Leoncini di fianco al palazzo patriarcale. Milenko Kujanic ci accompagna in un breve tour negli altri due locali di proprietà del gruppo per cui lavora in Calle Larga San Marco e Calle dei Specchieri. Tutti e tre i locali sono quasi vuoti nonostante sia l’ora di pranzo, ma l’intenzione è quella di rimanere aperti. – Intervistati CLAUDIO VERNIER (PRESIDENTE ASSOCIAZIONE PIAZZA SAN MARCO), ISMAIL HOSSAIN (DIRETTORE CAFFE’ AURORA) (Servizio di Filippo Fois)


videoid(8rgIvqcgL-4)finevideoid-categoria(a3venezia)finecategoria