26/04/2021 PADOVA – Polemiche a Padova per un video che riprende la polizia locale mentre blocca un giovane di colore che oppone resistenza. La maggioranza si divide. Bonavina difende gli agenti e coalizione civica chiede sia fatta chiarezza || Le immagini riprese con il telefonino da un passante in pochi minuti hanno fatto il giro del web e sono state trovate in rete e diffuse dal Mattino di Padova. Nel video si vede un giovane di colore che lotta steso a terra e bloccato da tre vigili. L’episodio è avvenuto domenica pomeriggio nel centralissimo Corso Umberto I. Il giovane straniero che stava correndo in bici in un tratto pedonale e non indossava la mascherina non si è fermato all’alt intimato dagli agenti della polizia locale. I passanti hanno cercato di difenderlo e hanno filmato la scena. Immagini che stanno infiammando l’opinione pubblica e scatenando le reazioni politiche all’interno della stessa maggioranza di Palazzo Moroni. L’assessore alla sicurezza Diego Bonavina ha chiesto subito un dettagliato rapporto al comando della polizia locale. “Non serve ribadire – spiega Bonavina – che la nostra amministrazione, da sempre e coi fatti, ha dimostrato di essere attenta tanto ai diritti quanto ai doveri di tutti. Capisco che questi episodi siano spiacevoli per tutti, agenti compresi, soprattutto dopo i gravi episodi avvenuti negli Stati Uniti. Ma mi sento di escludere che il caso in oggetto nasca da quell’humus culturale sbagliato e correttamente condannato”. Coalizione civica però le definisce le parole dell’assessore Bonavina “minimizzanti” auspicando invece che prosegua l’indagine interna volta ad appurare la dinamica dei fatti. Nel frattempo i centri sociali hanno annunciato una mobilitazione. (Servizio di Redazione Medianordest)


videoid(iSHR77PJD9c)finevideoid-categoria(a3veneto)finecategoria