23/04/2021 PADOVA – «Il coprifuoco alle 22 lascia fuori i locali notturni e le discoteche da qualsiasi prospettiva di ripresa». A dirlo è il titolare della storica discoteca all’aperto Villa Barbieri che lancia l’appello di estenderlo almeno fino alla mezzanotte || «Il coprifuoco toglie qualsiasi prospettiva al popolo della notte» a dirlo è Andrea Massaggio, titolare della discoteca Villa barbieri, che sottolinea come il limite delle 22 strida con l’attività dei locali notturni. Per questo alzare l’orario a mezzanotte, permetterebbe quantomeno la sopravvivenza di questo tipo di locali, e consentirebbe anche – sottolinea il titolare della storica discoteca patavina – un maggiore controllo e sicurezza di chi ne fruisce. L’accelerazione nel verso delle riaperture graduali, con tanto di date e scadenze, fornita negli ultimi giorni, non anticipa nulla però sul fronte discoteche, al punto che estate alle porte, si pensa ad una rivisitazione dell’offerta – Intervistati ANDREA MASSAGGIO (Titolare Villa Barbieri) (Servizio di Luisa Bertini)


videoid(VykV9gI_0Kk)finevideoid-categoria(a3veneto)finecategoria