20/04/2021 MESTRE – a diretta testimonianza di quanto richiesto dai sindacati dei pensionati, l’appello di un gruppo di familiari che chiedono di poter stringere i lori cari. || E’ ormai da più di un anno che non riescono ad abbracciarli, per questo un gruppo di familiari, i cui cari si trovano nella Residenza Contarini, alla Gazzera, chiedono una soluzione al più presto.Questi familiari hanno presentato una serie di proposte alla direzione della Residenza, colpita da un focolaio tra dicembre e gennaio, ma non è cambiato nulla, non è stata accettata nemmeno la donazione di una stanza degli abbracci. Il tempo a loro disposizione non è cosi tanto, dice una signora disperata, chi non se ne va a causa del Covid viene ucciso dalla solitudine. C’è chi non mangia più, continua, chi si sta lasciando andare, non potete farci questo”. L’appello va anche alle istituzioni locali. – Intervistati ANNA AGOSTINI (Servizio di Ilaria Marchiori)


videoid(IRwHYdx3Hz0)finevideoid-categoria(a3venezia)finecategoria