19/04/2021 ROCCA PIETORE – 83 cantieri, per un totale di 115 milioni di investimenti, partiranno nei prossimi mesi a Rocca Pietore per mitigare i danni causati da Vaia. || Emerge anche ora, a 3 anni di distanza da quella notte drammatica, incancellabile, ciò che accadde a Rocca Pietore, comune simbolo della devastazione causata da Vaia. I lavori, quelli da eseguire non più in emergenza, ma urgenti per la salvaguardia del territorio, possono partire grazie ai fondi resi disponibili. “Ho grande speranza che questi soldi vengano spesi bene” afferma il sindaco De Bernardin.L’obiettivo è terminare i lavori nel più breve tempo possibile. La settimana scorsa per questo c’è stata una riunione organizzativa che ha coinvolto dirigenti e funzionari di Veneto Strade, Veneto Acque e Servizi Forestali Regionali. Il percorso sarà condiviso ma il primo cittadino è chiaro: “Non possiamo permetterci interruzioni di sorta”. Oltre ai danni causati da Vaia ci sono quelli dell’alluvione della scorsa estate che ha causato nuovamente problemi in Val Ombretta e nella zona dei Serrai di Sottoguda. – Intervistati ANDREA DE BERNARDIN (SINDACO DI ROCCA PIETORE) (Servizio di Tiziana Bolognani)


videoid(EM03fIPz9N4)finevideoid-categoria(a3treviso)finecategoria