12/04/2021 VENEZIA – Il Comune si impegni ad aprire più centri vaccinali per persone che hanno difficoltà a spostarsi a Venezia città. E’ quanto chiede un’interrogazione presentata in consiglio comunale da diverse forze di opposizione. || Il Comune deve attivarsi e collaborare con l’azienda sanitaria per garantire più punti vaccinali a Venezia città. E’ la richiesta contenuta in un’interrogazione depositata a Ca Farsetti a prima firma della capogruppo PD Monica Sambo e sostenuta da vari gruppi di opposizione. Vista la particolare morfologia della città lagunare – sostiene l’interrogazione – anziani, fragili e disabili possono incontrare più di una difficoltà prima di arrivare fino a Piazzale Roma. Si potrebbero estendere le campagne già utilizzate per le isole di somministrazione dei vaccini con il vaporetti, oppure individuando delle sedi comunali, accessibili anche per le persone disabili o con ridotta mobilità. Nell’interrogazione viene inoltre chiesto al Comune di sollecitare Regione per implementare il servizio di somministrazione a domicilio e verificare le procedure della prenotazione per le persone più fragili e le persone con disabilità per sanare eventuali criticità. – Intervistati MONICA SAMBO (CAPOGRUPPO PARTITO DEMOCRATICO VENEZIA) (Servizio di Filippo Fois)


videoid(f7DXx_jUvZs)finevideoid-categoria(a3venezia)finecategoria