06/04/2021 VENEZIA – Oggi flash-mob a Venezia di Fratelli d’Italia per il passaggio delle richieste delle imprese del territorio e dei commercianti, piegati dalla pandemia, a Roma. “Chiedono di riaprire e veri sostegni e non gli spiccioli previsti dall’omonimo decreto”, dicono || “Se mi chiudi, non mi chiedi. La voce delle imprese venete” , lo slogan del flash mob di questa mattina in Campo San Geremia a Venezia. Iniziativa promossa da Fratelli d’Italia: parlamentari e consiglieri regionali hanno infatti organizzato la manifestazione per farsi portavoce del malcontento delle imprese venete, “piegate dalle chiusure forzate”, -dicono-. I consiglieri regionali Joe Formaggio, Daniele Polato, Tommaso Razzolini e Enoch Soranzo, guidati dal capogruppo Raffaele Speranzon e dall’assessore regionale alle politiche del lavoro Elena Donazzan, con i quattro parlamentari veneti di FdI, i senatori Luca De Carlo e Adolfo Urso e i deputati Ciro Maschio e Maria Cristina Caretta, si son dati appuntamento per il passaggio delle richieste delle imprese del territorio piegate dall’epidemia e dalle chiusure forzate – Intervistati RAFFAELE SPERANZON (CAPOGRUPPO FRATELLI D’ITALIA REGIONE VENETO) (Servizio di Annamaria Parisi)


videoid(Lu9DraGlF2U)finevideoid-categoria(a3venezia)finecategoria