03/04/2021 PADOVA – Schock a Padova nella notte un gruppo di vandali ha devastato il cimitero dell’arcella || Lapidi spezzate, croci sradicate, fiori strappati e un tappetto di vetri. Una scena di devastazione quella che la mattina del sabato di Pasqua si parata davanti ad un signore che stava portando un mazzo di fiori al cimitero dell’Arcella a Padova. Nella notte un gruppo di vandali ha fatto irruzione nel camposanto compiendo un vero e proprio scempio. Il gruppo di vandali ha scavalcato il muro che costeggia il parco milcovich e in pochi minuti si è accanito con violenza su tutto quello che trovavano. Il raid è avvenuto intorno alla mezzonotte, un residente ha sentito schiamazzi provenire dal parco e rumori nel campetto da calcio che è stato danneggiato.La polizia scientifica per tutta la giornata è rimasta all’interno del cimitero, non sono state rilevate scritte di tipo, religioso, satanico o politico. I vandali si sarebbero accaniti anche sulle telecamere di sorveglianza per impedire che immortalassero il raid. Residenti e famigliari dei defunti sono rimasti sconvolti. Il cimitero dell’arcella è rimasto chiuso tutto il giorno, ma tornerà agibile dalla mattina di Pasqua. – Intervistati FRANCESCA BENCIOLINI (Assessore Servizi Cimiteriali Padova), EDOARDO (Testimone oculare), MICHELE FORNELLI (Fiorista) (Servizio di Valentina Visentin)


videoid(HZDJcsj-H6s)finevideoid-categoria(a3veneto)finecategoria