ANTENNA TRE | Medianordest

TREVISO | AUTOSTRADA A1 BLOCCATA: «SIAMO STANCHI, NON ABBIAMO PIU’ NULLA DA PERDERE»

01/04/2021 TREVISO – Oggi la protesta nazionale delle piccole e medie imprese e ristoratori, ma non solo, che si sono ritrovati all’Autogrill di Cantagallo a Bologna, per bloccare a passo d’uomo l’Autiostrada A1. C’erano numerosi rappresentanti anche della nostra regione, ecco la testimonianza di Andrea Penzo Aiello, presidente di Veneto Imprese Unite || Si sono dati appuntamento all’Autogrill di Cantagallo, la stazione di servizio che precede il bivio autostradale della A1 che divide l’Autostrada Panoramica dalla Variante di Valico: PMI da tutta Italia per bloccare l’autostrasa a passo d’uomo per manifestare il dissenso contro “le ingiuste restrizioni a cui è sottoposta l’intera categoria.Gli imprenditori intendono sensibilizzare con un gesto plateale le loro legittime richieste che risultano tutt’ora inascoltate, alla vigilia delle vacanze pasquali, che al contrario premieranno ristoratori e albergatori all’estero, con tanto di placet del Ministero”. “È dunque evidente – continuano le imprese – che il governo non intende sostenere economicamente il settore in maniera significativa, che il Ministero della Sanità a distanza di più di un anno non ha ancora aggiornato piano pandemico e ad oggi non ha incrementato personale e terapie intensive, che il piano di vaccinazione non è ancora entrato a pieno regime come in altri paesi. Si è a un passo dai reali pericoli che rischiano di interessare l’intero settore e ripercuotersi negativamente sull’economia italiana.Ci si sta purtroppo avvicinando velocemente a uno scenario disastroso in cui le attività economiche stanno gradualmente diventando oggetto di richieste di acquisizioni, ampiamente al di sotto del valore di mercato, da parte di criminalità organizzata e soggetti di dubbia provenienza” – Intervistati ANDREA PENZO AIELLO (Presidente Veneto Imprese Unite) (Servizio di Nicola Zanetti)


videoid(1TsAUwFRR2k)finevideoid-categoria(a3treviso)finecategoria

Exit mobile version