01/04/2021 TREVISO – La diocesi di Treviso ha deciso di istituire un fondo a sostegno di famiglie ma anche di imprese in difficolta’. Lo spiega in anteprima ai nostri microfoni il vescovo || Un fondo a sostegno delle famiglie ma anche di microcredito alle imprese in difficolta’. Ad attivarlo la diocesi di Treviso partendo dalle segnalazioni quotidiane della Caritas.Cosi’ la chiesa trevigiana ha deciso di intervenire con atti concreti.Perche’ molte volte il pudore di chiedere e’ piu’ forte della necessita’ anche se poi porta alla disperazione e all’angoscia di gesti estremi che si possono evitare grazie al sostegno di tutti. 500 mila euro quelli che la diocesi mette a disposizione dall’8 per mille.Per le famiglie il contributo di 3000 euro non dovra’essere restituito mentre per le aziende si potra’ arrivare fino a 25 mila euro da restituire in rate a lunga scadenza. L’idea e’ quella di attualizzare i principi di economia etica sfociate alla fine dell’800 nel fenomeno trevigiano e veneto delle leghe bianche.Un’iniziativa che conta anche sul sostegno di chi soprattutto in questo momento puo’ dare. – Intervistati Mons. MICHELE TOMASI (Vescovo di Treviso) (Servizio di Lucio Zanato)


videoid(gB93kOOWKPI)finevideoid-categoria(a3treviso)finecategoria